Przekład literatury włoskiej w staropolszczyźnie na tle porównawczym

Jadwiga Miszalska

Abstrakt

Le traduzioni italiane in Polonia dal Cinquecento al Settecento
in prospettiva comparata

La problematica delle traduzioni letterarie implica il tema della migrazione dei generi
letterari tra diverse letterature. Il sonetto, genere nato in Sicilia a metà del XIII secolo
ebbe una larga fortuna in Europa. Le traduzioni dei poeti italiani, e prima di tutto del
Petrarca, contribuirono alla formazione delle numerose varianti del sonetto presso diverse letterature europee. L’articolo traccia una breve storia del sonetto in Polonia tra
il’500 e l’inizio dell’800 in confronto con la presenza dei vari sonetti italiani. Vengono
analizzate le strategie assunte da traduttori che spesso – soprattutto tra il’500 e il’600 –
erano anche grandi poeti e queste scelte sono messe a confronto con le poesie originali
degli stessi e di altri autori. Tutto ciò con l’obiettivo di indagare sulla coscienza genologica
di allora e di individuare certe costanti nell’approccio alla letteratura straniera
e in seguito anche di tracciare la posizione della letteratura tradotta sulla mappa del
polisistema letterario polacco dell’epoca.

Czasopismo ukazuje się w sposób ciągły on-line.
Pierwotną formą czasopisma jest wersja elektroniczna.